Come si compila il DVR sicurezza semplificato

L’articolo 29 del decreto sicurezza sul lavoro riconosce la possibilità per le imprese con meno di 50 dipendenti di avvalersi della procedura standardizzata per la compilazione del DVR, ossia della documento valutazione rischi.
Il documento risulta uno dei più importanti in assoluto nella fase di progettazione e poi di realizzazione dell’impianto della sicurezza sui luoghi di lavoro.
Poiché la compilazione e la conseguente mappatura dei rischi del documento in forma estesa, risulta spesso onerosa in termini di documento di valutazione dei rischi tempo e di risorse, il legislatore ha previsto una forma più ristretta e semplificata del documento per le imprese piccole e medie, che potranno così avvalersi di questa versione semplificata.
Al riguardo è stato previsto un modello standard di riferimento da compilare per ottenere il DVR semplificato. Questo modello di riferimento per la redazione del DVR, elaborato dalla commissione consultiva permanente sulla salute e sicurezza sul lavoro, viene definito a procedura standardizzata.
https://image.ibb.co/cZ4ii0/documento-di-valutazione-dei-rischi.jpg
Il documento valutazione rischi semplificato deve riportare:

– descrizione dell’azienda del ciclo produttivo e delle mansioni;
– descrizione dei pericoli individuati;
– valutazione dei rischi correlati ai pericoli;
– misure preventive definite;
– programmi di miglioramento dello stato attuale

A livello di compilazione il documento di valutazione dei rischi in forma semplificata consta di 4 passaggi fondamentali, a seguire rigorosamente secondo l’ordine prestabilito.
Avremo una fase 1 dove è necessario compilare l’apposita parte sul modello, relativa ai dati aziendali, il ciclo produttivo e alle mansioni previste al suo interno.
La fase 2 prevede l’individuazione dei pericoli anche solo potenziali che possono derivare durante lo svolgimento delle attività lavorative.
La fase 3 è il momento in cui si costruisce l’impianto della sicurezza per mezzo della identificazione di tutte le misure preventive e protettive da applicare.
La fase 4 prevede una definizione dei programmi di miglioramento dell’impianto di sicurezza così elaborato.
La compilazione del DVR semplificato per mezzo delle procedure standardizzate e dei modelli preimpostati, consente un forte risparmio di tempo e di risorse.
L’idea del legislatore è stata quella di sgravare dagli oneri burocratici e economici le piccole realtà produttive. In sostanza Per venire incontro alle necessità delle piccole imprese con basso livello di rischio, il legislatore ha elaborato una forma più snella e semplificata del documento di valutazione dei rischi.